CAMPO SIRACUSA SQUALIFICATO FINO A GENNAIO 2010

Ecco il testo del dispositivo del giudice sportivo.

SIRACUSA S.R.L.

PICOCOCLO.jpgPERDITA DELLA GARA COL PUNTEGGIO DI 0-3 E SQUALIFICA DEL CAMPO DI GIUOCO FINO AL 22 ENNAIO 2010 CON OBBLIGO DI DISPUTARE LE GARE A PORTE CHIUSE
Per avere propri sostenitori presenti in campo neutro in numero elevato (circa 1500 persone):
– prima dell’inizio della gara, intonato cori dal contenuto offensivo e triviale all’indirizzo dei calciatori della squadra avversaria e dei loro sostenitori;
– durante lo svolgimento del primo tempo, lanciato sia sulla pista di atletica, sia sul terreno di gioco, bottiglie piene di acqua e di altre liquidi, sassi, rotoli di carta, oggetti vari e fumogeni accesi;
– al termine del primo tempo, raggiunta la postazione RAI, colpito con calci e pugni la vetrata della cabina, inveendo in modo volgare contro il telecronista;
tentato di abbattere un cancello che li separava dai sostenitori della squadra avversaria al fine di pervenire ad un contatto fisico con i medesimi;
– nella stessa circostanza temporale, lanciato in direzione della tribuna ove si trovavano i sostenitori della squadra avversaria e contro le vetrate della
postazione RAI oggetti vari (tra i quali un contenitore in metallo di bengala lunghi circa 30 cm), seggiolini divelti dalle tribune, fumogeni e bengala accesi, uno dei quali attingeva ad un braccio un bambino che riportava un’ustione e doveva ricorrere alle cure mediche. Allo scopo di evitare più gravi conseguenze, si decideva di aprire il cancello che immette nel campo per destinazione e, in tal modo, si consentiva agli spettatori, ormai in preda al panico, di trovarvi riparo. I sostenitori del Siracusa, continuavano a lanciare nel settore riservato ai sostenitori della Pro Vasto oggetti vari, fumogeni e bengala accesi allo scopo di colpirli. Alcuni di detti sostenitori, inoltre, si portavano all’esterno dello stadio per aggredire i sostenitori avversari, che però non eagivano alle provocazioni e nella circostanza, raggiunti i bagni riservati al pubblico, li distruggevano completamente asportando rubinetti ed altro materiale per servirsene come armi. A causa degli episodi summenzionati, la gara veniva dall’Arbitro definitivamente sospesa. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati.
Sanzione così determinata ai sensi dell’art.17, comma 1 prima ed ultima ipotesi e dell’art.18, 1° comma lett.f);
– in considerazione della estrema gravità dei fatti iniziati prima della gara e protrattasi per tutta la durata del primo tempo e durante l’intervallo,
– in considerazione della idoneità del lancio di oggetti ( tra i quali fumogeni e bengala accesi) a cagionare alla incolumità fisica dei presenti conseguenze ancora più gravi di quelle in concreto verificatesi ai danni di un bambino.

CAMPO SIRACUSA SQUALIFICATO FINO A GENNAIO 2010ultima modifica: 2009-06-22T18:21:49+02:00da lucchese1905
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “CAMPO SIRACUSA SQUALIFICATO FINO A GENNAIO 2010

  1. il mio commento? E che commento dovrei lasciare? bene sono un cittadino Siracusano che vive dalla 30 anni in Germania. seguiovo con molta gioia questa stupenda annata siracusana.Speravo anche a questa vittoria finale ma consapevole che anche gli avversari avevano lo stesso sogno .Risultato ? percolpa di un gruppo di delinguenti perche`per me non posso chiamarli tifosi. tifoso per me significa amare la propia squadrae no distrugerla.
    bene questa gente deve essere tenuta lontano dalla civilta´. Visto che hanno gia distrutto treni prima della partita conferma che sono andati solo con il proposito diu fare danni indipendentamente dal risultato.
    Mi sento di dire bravi alla pro vasto bravi hai loro tifosi . bravi aala squadra siracusana e hai suoi tifosi onesti invitando aa non abandonare la squadra. ma pero´di fare battaglia contro questi delinguenti che vanno allo stadio solo con indento di fare danni.
    che ci siamo beccati questa lunga squalifica e` giusto perche`solo cosi certi stronzi vengono penalizati. la giustizia penale se ne frega e li lascia circolare e quindi anche il suracusano onesto ne paga le conseguenze.
    chiudo dicendo forza siracusa reagisci a questa brutta botta
    ciao
    Giovanni Caradonna

Lascia un commento